News

08/05/2015

L'arte della tinteggiatura. Dalla spugnatura allo spatolato


Stanchi delle classiche pareti tinta unita e piatte? Sono moltissime le possibilità e le tecniche per rendere più piacevoli gli ambienti di casa.
Fra le finiture murali, una delle più semplici, ad esempio, è la velatura, che ha anche il grande pregio di offrire una varietà di effetti praticamente infinita e ogni volta diversi. È caratterizzata da un motivo trasparente che si ottiene sovrapponendo a un fondo opaco, tipo pittura lavabile, una o più mani di finitura velata in tinte differenti: a contrasto o in nuance di colore, a seconda del risultato che si intende conseguire. Richiede prodotti specifici, disponibili in versione lucida, opaca o cerata, che si ottengono aggiungendo a una base neutra (in genere un protettivo silossanico per esterni e interni, con buone doti di traspirabilità) i colori universali a tintometro. Il termine velatura racchiude diverse finiture, che prendono il nome dallo strumento che si impiega per la stesura. I più comuni sono spugna e straccio, ma si possono impiegare anche pennelli, appositi guanti, frattazzi spugnati e spatole.

Un'altra tecnica tra le principali è la spugnatura. È la più diffusa e si esegue con una spugna (da qui “spugnatura”), che può essere sintetica o naturale: a seconda che si utilizzi l’una o l’altra si ottiene un diverso effetto. Nel primo caso, considerato che i prodotti industriali hanno un disegno che si ripete sempre uguale, la finitura risulta più uniforme e compatta; mentre appare irregolare se si impiegano spugne marine, che per loro natura hanno una superficie non omogenea. La posa può essere eseguita in più modi. Il metodo “a mettere” prevede, dopo aver preparato la superficie con uno strato di primer e due mani di fondo della tinta base, di immergere la spugna nella vernice e tamponare la parete con tocchi leggeri. Esiste poi la variante “a togliere”, che consiste invece nello stendere sul muro il prodotto di velatura, con il rullo o la pennellessa, e di picchiettare la spugna sulla parete finché la pittura è ancora umida, in modo da asportare parte della vernice. In questo caso l’effetto decorativo è più evidente.

Infine, un'altra lavorazione che merita di essere citata è quella a spatolato veneziano. E' una decorazione di indubbia classe ed eleganza per ambienti particolarmente raffinati.
Nasce dalla tradizione Veneziana nel settore degli stucchi ed è stata adattata alle attuali necessita di colorazioni e di posa.
Si applica a spatola su qualsiasi tipo di superficie.
Lo spatolato veneziano si adatta a stili completamente diversi, è possibile scegliere, infatti, tra finiture opache per lo stile moderno, oppure lucide o semi-lucide per ambienti più classici. E' inoltre disponibile in tutte le varianti colore.

Servizi di Verniciatura

Verniciatura opaca colorata

La verniciatura opaca colorata è ideale per modificare e personalizzare componenti d'arredo rendendo unica la tua casa. Può trasformare i vecchi mobili in qualcosa di originale e creativo, aggiungendo un tocco di vivacità e freschezza alla stanza.

Approfondisci
 

Verniciatura trasparente

La vernice trasparente è usata per aumentare la preziosità ed esaltare le venature e il colore del legno su cui viene applicata, indurendo questa pellicola finissima rende le superfici maggiormente lisce e lucide. Questo procedimento ottiene numerosi vantaggi quali la brillantezza dell'oggetto, la sua protezione e impermeabilizzazione.

Approfondisci
 

Verniciatura spazzolata lucida

La verniciatura spazzolata lucida è l'ideale per modificare e personalizzare componenti d'arredo come ad esempio i pensili della cucina o del soggiorno. Rende lucida la superficie del supporto e permette di illuminare l'ambiente ottenendo inoltre una buona resistenza all'acqua e al calore.

Approfondisci
 

Riverniciatura arredamento

Per avere dei mobili nuovi non è necessario comprarli. Dona luce ai tuoi ambienti cambiando colore agli arredi, un vecchio armadio può tramutarsi in una elegante libreria o in uno spazio TV. Potrai rinnovare quei mobili che pensavi di destinare alla cantina o alla discarica oppure modernizzare un arredo che semplicemente non ti piace più.

Approfondisci
 
 
1